Q Project: ecco come si svolgerà!

Q PROJECT – UN MONDO MIGLIORE PARTENDO DA SE’

Cosa significa questa Q che contraddistingue tutto ciò che gravita intorno al metodo RQI®?

Di significati ne ha diversi: in sanscrito Q rappresenta il divino che è dentro di noi, ma è anche la trascrizione occidentale del suono Ku che significa “uno” e “terra”.
Q inoltre significa base della piramide, così come viene definita in geometria analitica.

Cosa unisce questi significati?

Il senso che le hanno attribuito i fondatori di Q Institute Marco Fincati ed Enrico Caldari: COERENZA.

La Coerenza, ben lungi dall’essere un mero aggettivo per indicare un comportamento umano come altri, è in realtà la chiave di volta che permette di prendere in mano la propria vita e raggiungere la propria realizzazione.
E’ quello stato di grazia in cui la mente e il cuore sono perfettamente allineati e allora tutto diventa possibile e diventa immaginabile anche, come amano ripetere Fincati e Caldari, ‘Un mondo migliore partendo da sé’.

E proprio questo il senso del Q Project, un progetto grande e ambizioso, che punta a dimostrare in maniera inoppugnabile la possibilità di realizzare questo cambiamento. Proprio questo l’obiettivo dei due fondatori di Q Institute, che intendono mettere a frutto il Metodo RQI® non solo per insegnare alle persone ad Auto-Star-Bene, ma anche per diffondere il concetto che

il cambiamento di un singolo può determinare cambiamenti molto più grandi.

Il Metodo RQI® infatti, dalle basi più materiali alle tecniche più avanzate, ha veramente il potere di cambiare ciascuno di noi nel profondo.
Non solo auto-guarendo e sistemando problemi fisici, ma portandoci nuovi punti di vista, una nuova consapevolezza, una nuova apertura della nostra mente e del nostro cuore, in grado di trasformare meravigliosamente e miracolosamente la nostra vita. Questo è il percorso che determina il nostro cambiamento come esseri umani.
E se 10, 100, 1.000 esseri umani cambiano, raggiungendo alti livelli di “Coerenza”, allora iniziano a cambiare le comunità, da quelle piccole e locali, fino ad arrivare a città, regioni, interi paesi.

Allo scopo di promuovere questo progetto e tutto ciò che ci gira intorno, dalle basi scientifiche all’obiettivo ultimo, è nata da poco l’Associazione Q Project, con l’obiettivo di diffondere in Italia e nel mondo una maggiore conoscenza del concetto di coerenza e delle sue potenzialità.

IN COSA CONSISTE DUNQUE IL Q PROJECT

Il progetto si propone di migliorare ed elevare stabilmente la Coscienza collettiva dell’intera popolazione di uno Stato, la Repubblica di San Marino, attraverso l’utilizzo avanzato di pratiche RQI® e tecnologie HeartMath®. Questo progetto fornirà un esempio concreto e scientificamente verificato di cambiamento positivo per il mondo intero, e per questo ha già ottenuto il sostegno dell’HeartMath Institute e verrà inserito all’interno della Global Coherence Initiative, rete mondiale di sostegno all’elevazione della Coerenza dell’intera Umanità.
E’ noto infatti che l’utilizzo del Metodo RQI® e delle tecnologie HeartMath®, producendo un innalzamento misurabile della Coerenza Mente/Cuore, produce anche benefici scientificamente misurabili a livello di benessere fisico e psicologico per chi li utilizza, che si estendono alle persone vicine.

Perché a San Marino?

Perché è, allo stesso tempo, una piccola comunità locale, una città e uno stato, con poco più di 30.000 abitanti: il cambiamento che si verificherà nella Repubblica di San Marino sarà un esempio di come, lavorando a partire da se’, sia possibile attuare un cambiamento a livello globale.

Le basi scientifiche

 Le pratiche di riequilibrio e ripulitura interiore, tra cui il metodo RQI® e le pratiche HeartMath® sono alla base di questo progetto. L’efficacia di tali pratiche è misurabile attraverso le tecnologie HeartMath®, sviluppate dall’Heartmath Institute (California) e promosse da alcuni importanti ricercatori e divulgatori in tutto il mondo.

I dispositivi HeartMath® permettono di verificare in ogni istante il livello di Coerenza di un individuo, cioè di connessione tra Mente e Cuore, attraverso l’analisi istantanea della variabilità del battito cardiaco. Oltre 200 studi scientifici hanno dimostrato che tale parametro risulta connesso al livello di pace e serenità interiore, al livello di stress nella risposta all’ambiente, al livello di “pulizia” della mente e del pensiero, al livello di “apertura di Cuore”, e offre quindi una misurazione scientifica della qualità e dell’efficacia delle pratiche interiori.

Il Q Project pone inoltre le proprie basi scientifiche negli studi del cosiddetto “Effetto Maharishi”, dal nome del pioniere degli studi scientifici sugli effetti delle meditazioni di massa, Maharishi Mahesh, yogi indiano laureato in fisica, la cui fama ebbe un eco mondiale a partire dagli anni ’70. A seguito dei suoi studi venne stimato che la Coerenza generata da un gruppo di meditanti in numero pari alla radice quadrata dell’1% della popolazione di un territorio, ha il potere di influenzare misurabilmente la qualità della vita dell’intera popolazione. Ricerche hanno dimostrato che l’Effetto Maharishi ha un’efficacia universale e replicabile, ad esempio in grado di abbattere il tasso di criminalità di una città secondo una percentuale stabilita a priori.  A tal merito un esperimento fu realizzato nel 1993 nel distretto di Washigton D.C. sotto lo scrupoloso controllo di un selezionato comitato di revisione, composto da sociologi e criminologi delle maggiori università americane. Un gruppo di 4.000 partecipanti praticò la Coerenza dal 7 giugno al 30 luglio. Il massimo tasso di abbattimento dei crimini violenti (cioè omicidi, stupri, rapine e aggressioni) fu del 23,3%. La probabilità statistica che questo risultato potesse coincidere con una variazione fortunosa del tasso di criminalità fu praticamente pari a zero (p < 0,000000002).

Dal Q Institute picchi massimi di coerenza

L’istituto HeartMath®, che mette in commercio i dispositivi per misurare il livello di coerenza, si occupa anche del monitoraggio di coloro che utilizzano tali apparecchiature e raccoglie le misurazioni in una banca dati, chiamata Heartcloud, all’interno della quale viene stilata una classifica delle persone che raggiungono i più alti livelli di coerenza. Nell’ottobre del 2016 Enrico Caldari è stato il primo, tra i praticanti del metodo RQI®, a salire in cima alla classifica ed essere la persona con il più alto livello di coerenza al mondo. Dopo di lui hanno fatto capolino in testa alla classifica anche Marco Fincati ed altri collaboratori di Q Institute. Poi si sono aggiunti anche alcuni corsisti, finchè la classifica è stata letteralmente invasa. Ad oggi la classifica di Heartcloud è costantemente formata da persone formatesi presso il Q Institute.

Il prossimo novembre, dopo il successo (sold out) del primo corso tenuto da Enrico Caldari nel marzo 2017, Q Institute organizzerà il secondo corso di training HeartMath®: ospite d’eccezione dell’evento sarà Howard Martin, uno dei fondatori dell’istituto americano.

Come si svolgerà concretamente il Q Project

L’esperimento punta a mantenere, all’interno della Repubblica di San Marino, un gruppo di persone con un altissimo livello di Coerenza costantemente per la durata di 21 giorni. Il gruppo dovrà essere di 18/19 persone (pari alla radice quadrata dell’1% della popolazione della Repubblica di San Marino). Considerando che è molto difficile mantenere con costanza un altissimo stato di Coerenza per più di 30 minuti, le persone che parteciperanno al progetto si daranno il cambio, garantendo così la copertura 24 ore su 24 per tutti i 21 giorni. Si dovrà dunque attingere da un bacino di almeno 200 praticanti, debitamente formati al mantenimento del livello di Coerenza, che volontariamente si renderanno disponibili a partecipare per l’intera durata dell’esperimento.

Con il supporto scientifico dell’HeartMath Institute,  Q Institute predisporrà degli strumenti di monitoraggio dei risultati dell’esperimento, e in particolare:

– delle rilevazioni in tempo reale del livello di Coerenza del gruppo di 18/19 persone impegnate a mantenere un livello di Coerenza “Altissimo”, nell’arco delle 24 ore;

– dei campioni di popolazione residente sul territorio a cui sottoporre dei test prima, durante e dopo l’esperimento, per verificare l’effetto sulla loro qualità di vita (qualità del sonno, energie, creatività, performance a scuola o sul lavoro, riduzione di stress, ansia, depressione, e altri disturbi fisici o emotivi);

– delle rilevazioni di dati statistici del territorio su cui valutare eventuali variazioni rispetto a periodi precedenti all’esperimento (decessi, ricoveri ospedalieri, reati, incidenti, ecc.).

Al termine dell’esperimento verranno elaborati e pubblicati i riscontri scientifici.

Scopri il Q Project e come puoi davvero Migliorare il Mondo a partire da Te.

COMPILA IL MODULO E RICEVI SUBITO LE VIDEO-LEZIONI RQI.

Scroll Up