Emozioni drenanti o emozioni rigeneranti: quali dominano la tua giornata? Ecco come controllarle, per ridurre stress e aumentare prestazioni

di Enrico Caldari

Enrico Caldari è co-fondatore di Q Institute, ideatore del percorso Ricchezza Quantica®, trainer certificato RQI®, trainer certificato HeartMath® e autore del libro “Liberi dal Sistema – La guida per cambiare il mondo partendo da Sè”.

Una prima definizione di “Coerenza” può essere quella di un “pieno allieneamento” delle tre menti (conscia, inconscia e super-conscia). In particolare, il Metodo RQI® può essere utile sia a individuare e rimuovere blocchi, stress e paure che risiedono nella mente inconscia, che a interrogare la mente super-conscia per verificare se una scelta è in linea con la nostra missione di vita.

L’RQI® è un’innovazione di portata eccezionale, che ha già cambiato la vita di decine di migliaia di persone e sulla quale sono state raccolte migliaia di testimonianze, già citate in studi universitari, trasmissioni tv, riviste e convegni, e che stanno convincendo non solo gente comune, ma anche sempre più professionisti, medici e terapeuti di ogni settore ad avvicinarsi all’RQI®, per sè e per i propri clienti e pazienti.

L’RQI® aiuta a costruire nel tempo uno stato di Coerenza, cioè di pieno allineamento tra le tre menti, che si manifesta in un migliore equilibrio interiore e fisico, nel momento presente, con una migliore risposta del nostro sistema immunitario, nervoso e ormonale, oltre che con una migliore performance fisica e mentale. Rimuovere i traumi del passato e le paure del futuro, grazie all’RQI®, aiuta a raggiungere un maggiore stato di Coerenza nel presente.

Ma come si manifesta questo stato di “Coerenza” nel presente?
In che altro modo posso definirlo e misurarlo, e cos’altro posso fare – oltre ad applicare l’RQI® – per incrementarlo e mantenerlo?

A queste domande ha dato risposta l’HeartMath® Institute, con sede in California, che da quasi 30 anni si occupa della misurazione della Coerenza e di sviluppare pratiche per il suo incremento. Q Institute collabora dal 2014 con HeartMath® Institute, data la complementarietà di approccio, i risultati comuni ottenuti e gli intenti di cambiamento globale che spingono le attività di entrambi gli istituti.

Howard Martin, vicepresidente e portavoce dell’istituto californiano sarà per la prima volta a San Marino il 25/26 novembre 2017 per tenere un corso su questi temi, insieme a me (che ho conseguito il titolo di Trainer certificato Heartmath® nel 2016 proprio negli Stati Uniti, e visitato l’Istituto, vicino San Francisco).

Qual è dunque la seconda definizione di Coerenza, quella usata dall’HeartMath® Institute?
Secondo gli studiosi californiani un essere umano è in uno stato di Coerenza tanto più elevato, quanto più in lui Mente e Cuore sono connessi nel momento presente.

E si parla di una connessione misurabile tra due “cervelli” (quello della mente e quello del cuore appunto), entrambi dotati di un proprio sistema nervoso e di un proprio campo energetico e magnetico, che nel caso del Cuore pare sia centinaia di volte più potente!

E’ infatti il Cuore a condizionare il funzionamento del cervello (anche in termini di prestazioni e lucidità, e quindi decisioni e risultati), inviando al cervello molti più segnali di quelli che riceve. E come anche la sapienza popolare ci insegna, il Cuore è sede delle emozioni più forti – questa affermazione acquisisce ora un significato scientifico – che possono quindi condizionare i nostri comportamenti e la nostra vita attraverso i segnali che il Cuore invia al cervello, in ogni momento.

Che segnali invia il vostro Cuore alla vostra Mente più spesso nell’arco della giornata? Paura, rancore, rabbia, tristezza, oppure gioia, coraggio, gratitudine, pace e fiducia? Perchè in base alla tipologia di emozioni in cui passiamo il nostro tempo, il nostro sistema psico-fisico si comporta in miniera diversa. Se sono emozioni drenanti e negative, il nostro sistema funzionerà in maniera inefficiente, tenderemo a commettere errori, a invecchiare, a degenerare e ammalarci più in fretta. Se invece coltiviamo più spesso emozioni positive e rigeneranti, queste aiuteranno a funzionare tutto meglio, a ri-generare anche la parte fisica, ad essere più intuitivi, più creativi e “intelligenti”. In due parole: ad avere più successo e più benessere nella nostra vita quotidiana.

E non pensare di poter essere felice e vivere bene, anche se fai un gran lavoro di allieneamento interiore (magari anche con l’RQI®) se poi passi la giornata arrabbiato o triste per un qualunque motivo che ti pare di non poter controllare!

Le emozioni si possono riconoscere e “orientare” (e non “reprimere”, che è un’altra cosa): l’HeartMath® Institute ha sviluppato dei dispositivi che permettono la misurazione istantanea del livello di Coerenza grazie ad alcuni parametri fisici, in primis la variabilità del battito cardiaco, che risultano fortemente connessi al livello di connessione Mente/Cuore.
Ha inoltre sviluppato delle tecniche molto efficaci e semplici da imparare per tutti, che aiutano a mantenere e incrementare il proprio stato di Coerenza – anche orientando consciamente le emozioni – già utilizzate da milioni di persone nel mondo.

Scroll Up