NIKOLA TESLA: IL PIU’ GRANDE GENIO DEL XX SECOLO

Lo scienziato e fisico serbo Nikola Tesla, nonostante poco noto “alle masse” o meno noto di altri, è stato sicuramente una delle più grandi menti del secolo scorso. Come testimoniano le decine di scoperte che ancora oggi utilizziamo grazie a lui (e alle centinaia di brevetti che ha depositato).

tesla_edisonNIKOLA TESLA E LA SCOPERTA DELLA CORRENTE ALTERNATA

Alla fine dell’Ottocento, Tesla emigrò negli Stati Uniti e si confrontò con alcuni dei magnati dell’industria dell’energia elettrica. Tra questi c’erano Thomas Edison e il suo finanziatore, J.P. Morgan. Il fisico serbo cercava sostegno ad una sua idea circa una nuova tecnologia per la distribuzione dell’energia elettrica.

Tesla aveva scoperto la corrente alternata, quella che noi tutti oggi utilizziamo comunemente nelle nostre case. Grazie a questa scoperta non si sarebbe più dovuto costruire una centrale elettrica a carbone ogni pochi chilometri (cosa che stava accadendo negli Stati Uniti alla fine dell’Ottocento). Tesla ebbe l’opportunità di essere presentato a Thomas Edison, che all’epoca era il più grande imprenditore nel campo energetico. Nonché detentore di brevetti utilizzati a livello internazionale.

Il fisico serbo propose ai colleghi americani di costruire una grande, unica centrale elettrica ad energia pulita (che non “bruciasse” o “inquinasse” nulla) sulle cascate del Niagara. Questa sarebbe stata in grado di convertire l’enorme flusso d’acqua in corrente alternata, da distribuire in tutta l’America. Thomas Edison, intuendo che tutto ciò avrebbe ribaltato il suo “impero”, rifiutò di collaborare con il fisico serbo.

IL PROGETTO DI TESLA E IL FINANZIAMENTO DI J.P. MORGANtesla-1

Tesla tuttavia non si perse d’animo e propose la sua idea direttamente a J.P. Morgan. Il banchiere americano fiutò l’affare e così finanziò e realizzò la centrale sul Niagara. E’ tutt’oggi funzionante e fu la prima a generare energia a corrente alternata. Oggi la corrente alternata è diventata il nostro standard, ma ai tempi si fece di tutto per escluderla dal mercato. A qual punto, Edison, organizzò una conferenza stampa. E dimostrò ai giornalisti delle più importanti testate americane che la corrente alternata poteva uccidere. Fece sedere una scimmia su una sedia elettrica, e la fece morire a causa delle scariche di corrente. Ma nonostante la “gogna mediatica” la tecnologia di Tesla ebbe la meglio.

La Teoria dinamica della Gravità

Egli era un genio inarrivabile, e presto ebbe un’altra grande intuizione. Questa avrebbe reso obsoleto anche il sistema di distribuzione dell’energia basato sulla corrente alternata. Lo scienziato serbo elaborò una teoria dinamica della gravità. Secondo questa teoria la materia e ogni forma di energia derivano da un’unica matrice universale, l’energia del vuoto. Egli la considerava come un serbatoio inesauribile di forza lavoro, pronta per essere utilizzata per ogni necessità umana.

Tesla affermò di avere scoperto il modo di imbrigliare tale energia durante uno dei suoi esperimenti con le scariche elettriche dei condensatori. Cosa che invece per Einstein e gli scienziati a lui contemporanei era impossibile. Da qui, sempre grazie ai finanziamenti di J.P. Morgan, nel 1901 Tesla cominciò a costruire il primo grande impianto per la trasmissione di energia senza fili. Questo era basato su una rivoluzionaria tecnologia a energia pulsata e onde stazionarie terrestri.

Il suo sogno, però, svanì appena due anni dopo. Quando J.P. Morgan si accorse che quel metodo di diffusione dell’energia avrebbe eliminato ogni sua forma di ricavo. Tutti avrebbero potuto avere libero accesso all’energia semplicemente utilizzando un’antenna in casa. In questo modo nessuno avrebbe più usufruito delle sue forniture di energia a corrente alternata. E così il magnate americano bloccò immediatamente i finanziamenti allo scienziato. E con lui tutta l’elite finanziaria e le sue catene di giornali accusarono Tesla di essere diventato improvvisamente folle. Lo scienziato fu coperto di ridicolo e dimenticato.

Qualche anno più tardi, Tesla venne trovato morto in una stanza d’albergo. Gli uomini dell’FBI sequestrarono un tir di materiale su cui venne apposto il segreto di Stato. Il capo della polizia federale, John Edgar Hoover, impose il silenzio sulla tecnologia di Tesla per motivi di sicurezza nazionale. O forse di interesse finanziario.

BANNER LIBRO LIBERI 728x90

Articolo estratto dal libro “Liberi dal Sistema – La Guida per Cambiare il Mondo Partendo da Sè” di Enrico Caldari.

Se vuoi approfondire queste informazioni e imparare ad applicarle nella tua vita, compila il form qui sotto:

RQI® - RICCHEZZA QUANTICA

Ottieni risultati eccezionali a livello materiale ed economico

Scroll Up