CREARE RICCHEZZA ATTRAVERSO ATTIVITA’ ECOSOSTENIBILI

Per costruire il mondo che vogliamo dovremmo aprirci alla possibilità di creare ricchezza attraverso attività che producano un benefit al nostro ambiente. Che abbiano un’ attenzione all’ecologia della Terra, che riducano il nostro utilizzo di risorse o per lo meno non ne consumino ancora.

soldiMERITARSI LA RICCHEZZA

Il nostro sistema monetario ci dimostra che il denaro è puramente un simbolo legato ad un sistema di regole. E potrebbe essere creato, senza “limiti”, per costruire il mondo che vogliamo. Qualora ci mettessimo a stampare tutti i soldi che ci occorrono, dobbiamo comprendere prima dove e perché vadano investiti.

Perché se ci mettessimo a regalare telefonini, suv e villette a tutti, rischieremmo di non migliorare affatto il mondo in cui viviamo. Pensa se un politico andasse in parlamento e proponesse l’idea di migliorare l’immagine del suo paese. E che per far questo, cominci a lastricare d’oro tutti i guard-rail delle autostrade. Magari pensa che in quel modo offrirebbe alle persone che vengono dall’estero un’immagine del suo paese ricca e prosperosa. Oppure lo farebbe solo perché suo cugino fa il lastricatore di guard-rail (perché è così che funziona la politica, più o meno). Ma siamo davvero sicuri che quei guard-rail dorati contribuirebbero al benessere dei cittadini di quello stato?

L’esempio è paradossale, ma purtroppo non distante dal mondo reale.

Quindi, ci serve qualcos’altro per rendere il Sistema intrinsecamente immune agli errori e abusi dei singoli. E che cosa?

CREARE RICCHEZZA creare-ricchezza

L’ idea potrebbe essere quella di collegare l’emissione monetaria alla riduzione del nostro impatto ambientale sull’ecosistema e sulle risorse del nostro pianeta.

Cosa significa? Significa che dovremmo emettere soldi solo per finanziare attività che producano un benefit al nostro ambiente. 

Non possiamo più permetterci di emettere soldi e investirli in attività che che riducono le risorse del pianeta. Che mondo lasceremo ai nostri nipoti?

Noi siamo ospiti di questa Terra. Eppure spesso e troppo facilmente ce lo dimentichiamo. Nasciamo, consumiamo, sprechiamo, inquiniamo e poi ce ne andiamo. Lasciando il mondo più sporco e inquinato di come l’abbiamo trovato. Cosa sarebbe se andassimo in vacanza, ospiti nella casa di un amico e  consumassimo tutto ciò che ha in casa? Se sporcassimo dappertutto e rompessimo pure qualche mobile o elettrodomestico? 

Eppure noi “adulti” stiamo facendo questo, sul nostro Pianeta.

Ora c’è bisogno di una maggiore consapevolezza. Sostengo che lo sforzo che facciamo per ridurre il nostro impatto ambientale debba fungere da vincolo alla crescita monetaria. Alla creazione di ricchezza.

Ecco perché c’è bisogno di legare l’emissione monetaria al finanziamento di attività che riducano o quanto meno non aumentino l’inquinamento della nostra società.

ecosostenibileSOLUZIONI SOSTENIBILI PER CREARE RICCHEZZA E BENESSERE

Esistono soluzioni “sostenibili”, per quanto riguarda la nostra capacità di prenderci cura della nostra salute in modo autonomo e indipendente dai farmaci.  Ma anche per ciò che concerne l’approvvigionamento di cibo, la produzione di energia, e i mezzi di trasporto che utilizziamo quotidianamente.

Potremmo sbagliare, potremmo cominciare a utilizzare tecnologie che poi scopriremo essere non totalmente performanti, e quindi correggerci in corso d’opera. Potremmo investire in pannelli fotovoltaici, ad esempio. E poi scoprire che esiste una tecnologia migliore di quella, e rifare tutto daccapo. Ma almeno dobbiamo provarci. E avremo sempre le risorse monetarie da investire per sistemare gli errori del passato, e senza fare nuovi debiti.

Ciò che sta iniziando a crescere e deve continuare a crescere è la volontà di costruire un mondo sano e sostenibile, e non di “consumarlo”.

Prima di manifestarsi a livello globale, questa volontà deve manifestarsi a livello individuale e locale.

Ognuno di noi deve acquisire consapevolezza del potere che ha, che esercita ogni giorno dando fiducia al denaro e al sistema, e di come lo vuole usare. Allora si potrà scegliere se usarlo per mantenere in piedi “mezze verità” e “bisogni fasulli”. Oppure per costruire un mondo sostenibile basato sul rispetto e sull’equilibrio. Pensando ora al futuro e al bene comune, col coraggio di rinunciare ad alcuni dei vantaggi cui ci siamo abituati negli ultimi decenni. Questo cambio di consapevolezza è necessario. Se questo non avverrà, continueremo a “subire” il potere del denaro e la riduzione dei consumi e degli sprechi come un obbligo derivante da misure di austerity e di crisi.

Un mondo basato su prosperità, ricchezza, benessere e sostenibilità, vicino all’idea di “Paradiso” che potremmo avere in mente, è possibile davvero.

Il denaro e la ricchezza possono diventare uno strumento per creare il nostro Paradiso sulla Terra.

Orientando una crescita che non sia più materiale ed economica, ma culturale e spirituale. Può esserne creato tutto quello che serve per farlo, con un semplice “atto di volontà pubblica”. Ma prima di poterlo fare occorre essere preparati a meritarselo, oltre che essere preparati a farne a meno. Questa è la sfida evolutiva che combatteremo nei prossimi anni.

E nell’attesa che qualche più blasonato economista accolga seriamente i miei spunti, non possiamo stare certo con le mani in mano ad aspettare. Inizierò quindi nei prossimi articoli a darti qualche strumento pratico per cambiare le cose, a partire ognuno da sè.

728x90q

Articolo estratto dal libro “Liberi dal Sistema – La Guida per Cambiare il Mondo Partendo da Sè” di Enrico Caldari.

Se vuoi approfondire queste informazioni e imparare ad applicarle nella tua vita, compila il form qui sotto:

RQI® - RICCHEZZA QUANTICA

Ottieni risultati eccezionali a livello materiale ed economico

Scroll Up